09 05 2014

CATEGORIA: Formazione e lavoro »

Unione Ciechi d’Europa Agrigento. Assunto un altro centralinista telefonico non vedente

Articolo pubblicato da Tele Video Agrigento, mercoledì 6 maggio 2014

Altra battaglia vinta dalla sezione agrigentina dell’Unione Ciechi d’Europa, presieduta da Lillo Cinquemani. Il comune di Favara ha adempiuto, dopo tante sollecitazioni, ad assumere un centralinista telefonico non vedente. In diverse occasioni Cinquemani ha incontrato il sindaco, Rosario Manganella ed i dirigenti dell’amministrazione comunale. Nonostante le reticenze e la notoriamente lenta burocrazia, sottolinea Cinquemani, l’Unione Ciechi d’Europa ha operato con instancabile impegno e grazie ai preziosi interventi dell’Ispettorato del Lavoro ha avviato le procedure per il collocamento obbligatorio di un centralinista telefonico non vedente.

Video dei TG che hanno riportato la notizia.

L’assunzione di un centralista non vedente presso il Comune di Favara, si aggiunge a un altro ambito traguardo raggiunto solo una settimana fa: il Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali di Agrigento adempie all’obbligo di assumere un centralinista telefonico non vedente. L’Ucde ha inviato diverse note tendenti all’attivazione delle procedure per l’assunzione obbligatoria ai sensi e per gli effetti di legge.
Il Presidente Lillo Cinquemani ha incontrato i dirigenti dell’Azienda Foreste Demaniali, dell’Assessorato Regionale Funzione Pubblica e dell’ Assessorato Regionale del Lavoro e, in seguito a diverse concertazioni, su indicazione degli Assessorati Regionali di competenza, il Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali ha avviato le procedure per il collocamento obbligatorio di un centralinista telefonico non vedente.
Il posto di lavoro è reso disponibile per dare l’opportunità ad uno dei centralinisti disoccupati iscritti alla celebre graduatoria di godere del proprio diritto al lavoro.
Nonostante l’Ucde di Agrigento non goda di alcuna risorsa economica e si avvalga esclusivamente dell’ impegno di personale che opera a titolo di puro volontariato, continua a raggiungere obiettivi degni di una Onlus. Ancora una volta l’Associazione di categoria dimostra che gli intenti morali per i quali opera conferiscono ogni giorno maggiore forza al proprio operato, svolto ad esclusiva tutela degli associati e della categoria.
Nel link il video del Tg che ha riportato la notizia.

Tags: , ,

Lascia un commento

 

Torna alla pagina precedente